I principali Stati degli altri continenti: il Giappone L ordinamento politico Sebbene il Giappone sia formalmente un impero, l ultimo impero rimasto al mondo, il ruolo rivestito dall imperatore è meramente di rappresentanza, come impone la Costituzione vigente dal 1947. La successione al trono segue la linea ereditaria ma, sostanzialmente, il Paese poggia su un ordinamento rispondente al modello della democrazia parlamentare, basato sul principio della divisione dei poteri. Il potere legislativo è affidato alla Dieta, suddivisa in una Camera dei rappresentanti e in una Camera dei consiglieri. Il potere esecutivo è invece esercitato dal primo ministro, nominato dall imperatore ma sulla base dell esito delle elezioni, e dal Gabinetto, nominato dal primo ministro. Il potere giudiziario, totalmente indipendente dall esecutivo, vede al suo vertice la Corte suprema del Giappone. Il Paese è diviso in otto regioni, ben distinte per cultura e tradizioni: Okkaido, Tohoku, Kanto, Kansai, Chugoku, Shikoku, Kyushu e la regione delle isole Ryukyu. Dal punto di vista amministrativo, il Giappone è diviso in 47 prefetture, suddivise in ordini minori di amministrazione, ciascuna retta da un governatore coadiuvato da un assemblea legislativa e da un apparato amministrativo. La popolazione e la società Tokyo. Le attuali sfide del Paese riguardano soprattutto le implicazioni socioeconomiche della forte pressione demografica e l emergenza ambientale. Le regioni con la maggiore densità di popolazione si distribuiscono lungo la costa: le aree maggiormente urbanizzate sono le pianure coltivabili che accolgono aree metropolitane sviluppate sia in termini industriali, sia come città portuali di rilievo mercantile o, come nel caso di Osaka, come importanti scali aeroportuali. Benché la capitale, Tokyo, sia anche il maggior centro culturale del Paese, tuttavia Kyoto riveste un ruolo artistico e culturale di primo livello, soprattutto per la presenza di numerosi templi e di santuari. L articolo 20 della Costituzione assicura la libertà di culto alla popolazione giapponese che, per il 22%, pratica il buddismo, ma la stragrande maggioranza dei giapponesi professa culti legati allo shintoismo oppure dottrine che mescolano principi buddisti e shintoisti. Le minoranze religiose sono rappresentate da fedeli dell islam, dell induismo, dell ebraismo e del cristianesimo. La popolazione si esprime prevalentemente in giapponese, ma il sistema di istruzione impone anche lo studio dell inglese. GUIDA ALLO STUDIO Come si presenta il paesaggio naturale del Giappone? Quali sono le caratteristiche climatiche del Paese? Quali sono le coltivazioni più diffuse in Giappone? Quale ruolo politico ha l imperatore? In che modo sono suddivisi i poteri politici? Quali sono le aree con maggiore densità di popolazione? Quali religioni sono diffuse in Giappone? 319